Tra Luce e Sogno, gran successo il concerto inaugurale della prima edizione

 
Chiama o scrivi in redazione


Tra Luce e Sogno, gran successo il concerto inaugurale della prima edizione

Tra Luce e Sogno, gran successo il concerto inaugurale della prima edizione. Gran successo, giovedì 26 luglio 2018 per il Concerto inaugurale della prima edizione del festival internazionale di musica da camera “Tra Luce e Sogno” che si svolge dal 26 al 29 luglio 2018 a Castello di Postignano.

Il pubblico presente per l’occasione ha applaudito con entusiasmo l’esibizione degli artisti che si sono esibiti nel seguente programma:

SERGEI PROKOFIEV: OUVERTURE ON HEBREW THEMES OP.34, suonata dai musicisti Pascal Moragues – Andrey Baranov – Svetlana Makarova – Hartmut Rohde – Luigi Piovano – Mari Kodama;

JOSEPH HAYDN: PIANO TRIO “GYPSY” HOBXV/25, con Andrey Baranov – Momo Kodama – Luigi Piovano;

LUDWIG VAN BEETHOVEN: TRIO “GASSENHAUER” OP.11, proposto da Pascal Moragues – Mari Kodama – Matt Haimovitz;

DMITRI SHOSTAKOVICH: PIANO QUINTET OP. 57, con Pavel Vernikov – Andrey Baranov – Eivind Holtsmark Ringstad – Matt Haimovitz – Momo Kodama.

Il festival “Tra Luce e Sogno”, fondato e organizzato da Mari Kodama Nagano (Direttore Artistico) e Bita Razeghi Cattelan (Direttore Generale), in collaborazione con Castello di Postignano Servizi, è nell’ambito della manifestazione culturale “Un Castello all’Orizzonte” che si tiene al borgo umbro restaurato da maggio a ottobre 2018, con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e del Comune di Sellano.

Presidente Onorario di “Tra Luce e Sogno” è il Maestro Kent Nagano.

Sede di tutti i concerti, con ingresso gratuito è la suggestiva Chiesa SS. Annunziata.

La manifestazione musicale offre al pubblico 8 concerti:
7 nei quattro giorni di svolgimento ed 1 come “Anteprima Festival” che si è svolto il 26 giugno scorso.

Sono 15 i musicisti ospiti della prima edizione di “Tra Luce e Sogno”:
il baritono Christian Gerhaher; al pianoforte, Mari Kodama – Momo Kodama – Gerold Huber – Karin Kei Nagano; al violino, Pavel Vernikov – Andrey Baranov – Svetlana Makarova – Grazia Raimondi; alla viola, Hartmut Rohde – Eivind Holtsmark Ringstad; al violoncello, Luigi Piovano – Matt Haimovitz; al clarinetto, Pascal Moragues; all’arpa, Clara Bellegarde.

Le musiche nei 4 giorni sono di Prokof’ev, Haydn, Beethoven, Šostakovič, Mendelssohn, Benjamin, Ravel, Bruch, F.Poulenc, Debussy, Messiaen, Verdi, Schumann, Bach/Busoni, W.F.Bach, Bach/Kurtag, Hindemith, Britten, Bartók, Brahms, Schubert.

Gli orari dei concerti in programma sono:
giovedì 26 luglio, Concerto inaugurale, ore 18.30
venerdì 27 luglio, ore 16 e ore 19
sabato 28 luglio, ore 11 e ore 18
domenica 29 luglio, ore 11 e ore 18.

A proposito della prima edizione di “Tra Luce e Sogno”, Mari Kodama Nagano e Bita Razeghi Cattelan dichiarano: “Insieme e con l’incoraggiamento e il sostegno del Maestro Kent Nagano, abbiamo deciso di creare un festival di musica da camera eccezionale, eseguito da artisti di livello mondiale, nell’intima e storica cornice del Castello di Postignano, incastonato tra le dolci colline dell’Umbria, in Italia. “Tra Luce e Sogno” è stato ispirato dalla bellezza e dall’amicizia per celebrare la nostra gioia e passione per la storia e la cultura”.

“Tra Luce e Sogno 2018″ è reso possibile grazie a:
Wicha Music Foundation, Haivision, Bita & Paolo Cattelan, Fondation Emmanuelle Gattuso, Niminimi, Groupe Leclair, Scott Yetman Design, ProdCan, Relais Castello di Postignano, Convento di Acqua Premula.
Con il supporto di:
Mirko & Colleen Wicha, Bita & Paolo Cattelan, Emmanuelle Gattuso, Marina Gusti, Raymonde Lavoie, Nimi Nanji Simard, John Farrell & Francois Leclair, Jean-Michel Lavoie & Scott Yetman,
Mariella Pandolfi, Lance Boulet.
https://www.traluceesogno.com

*****************
Castello di Postignano, in Umbria, frazione del Comune di Sellano (PG), fu abbandonato negli anni ’60 ed è tornato a vivere grazie ad una attenta opera di restauro durata molti anni: è stato inaugurato nel giugno 2011.

HA RETTO PERFETTAMENTE E SENZA ALCUN DANNO ALLE SCOSSE DEL TERREMOTO CHE SONO AVVENUTE DA AGOSTO AD OTTOBRE 2016, GRAZIE ALLA QUALITÀ ANTISISMICA DEL RESTAURO.

• E’ interamente vincolato dal Ministero dei Beni Culturali;
• nel 2014, nell’ambito del Premio ‘La Fabbrica nel Paesaggio’, ha avuto l’attestato di merito dalle Federazioni italiane ed europee dei Club e Centri per l’UNESCO “come efficace interprete dei valori unescani per la salvaguardia e tutela del paesaggio e dell’ambiente ”;
• nel 2016, è entrato a far parte de “I Borghi più belli d’Italia” attraverso Sellano, il suo Comune, di cui è una delle gemme più preziose;
• il 6 novembre 2017, a Londra, presso il The May Fair Hotel, il Relais Castello di Postignano è stato premiato per la categoria “BEST SERVICED ACCOMMODATION” nell’ambito del prestigioso “Europe & Mediterranean Awards for Excellence 2018”, organizzato da Condé Nast Johansens.

“Castello di Postignano è l’archetipo dei borghi collinari italiani”, così è stato definito dall’architetto americano Norman F. Carver Jr, tanto da riprodurre le imponenti case-torri del borgo, aggettanti l’una sull’altra, nella copertina del suo libro fotografico “Italian Hilltowns” pubblicato nel 1979.

Il borgo offre un’esperienza di turismo e di vita sostenibili, fatti di sostanza e di emozioni: case perfettamente restaurate nel rispetto dell’impianto medievale delle architetture, ma caratterizzate da tutte le risorse di una vivibilità moderna – un relais villaggio albergo 4 stelle – un ristorante/trattoria dove, la cucina semplice, l’attenzione alle tradizioni e alla qualità delle materie prime sono la sua filosofia – una caffetteria con terrazza panoramica – un wine bar “Vini e Oli dell’Umbria” – un centro servizi – l’antica Chiesa della SS. Annunziata, oggi luogo di eventi culturali, artistici e di intrattenimento; qui i restauri hanno svelato affreschi di antica bellezza, tra i quali una Crocifissione del XV secolo apparsa dietro una parete crollata – una biblioteca in collaborazione con l’Associazione INTRA Umbria dei libri salvati, dedicata a giardini, orti e parchi – alcune botteghe artigiane – un centro benessere, la piscina, l’area all’aperto “Il Giardino delle Rose”.

La principale originalità del borgo restaurato consiste nell’unire destinazione turistica e destinazione residenziale: oltre al Relais con le sue suite, comprende una trentina di case di residenza, alcune già vendute ed altre in vendita.

INFO:
+39 0743 788911 – info@castellodipostignano.ithttps://www.facebook.com/castellodipostignano
www.castellodipostignano.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*