Valesini risponde ad Angelini su richieste atti Noi per Norcia

Capogruppo di Rispetto per Norcia Marco Valesini risponde a nota Noi Per Norcia.
Marco VAlesini

Valesini risponde ad Angelini su richieste atti Noi per Norcia

Gli uffici comunali si sono messi a completa disposizione dei Consiglieri di Minoranza nel tentativo di soddisfare ogni loro richiesta nei termini previsti. Spiace tuttavia rilevare che al gruppo Noi Per Norcia probabilmente sfugge che il ‘problema’ dell’accesso agli atti, non è un problema di ordine politico, così come loro stanno tentando di far passare, poiché non è curato né dal Sindaco, né dagli Assessori, né dal Capogruppo, né dai Consiglieri, ma dagli uffici del Comune” dichiara il Capogruppo di Rispetto Per Norcia, Marco Valesini.

L’opposizione nelle sue comunicazioni contraddice se stessa visto che da una parte tende a dichiarare ‘rispetto’ per il lavoro dei funzionari – continua Valesini – dall’altra ne calpesta anche la dignità professionale mettendo in dubbio il rispetto delle norme nello svolgimento del loro operato.

A tal proposito, per cercare di fare chiarezza e rasserenare il clima una volta per tutte, ho fatto richiesta al Sindaco di convocare la Conferenza dei Capigruppo per trattare l’argomento alla presenza del Segretario Comunale e delle Posizioni Organizzative.

Siamo consapevoli, e lo abbiamo dichiarato nel primo consiglio comunale, che dobbiamo superare l’impasse legata ad un regolamento che risale a molti anni fa e che presenta molte incoerenze poiché non adeguato.

Tale operazione era stata avviata prima del terremoto. Causa il sisma con i Gruppi Consiliari 2014/2019, la precedente Amministrazione aveva concordato il modo di comportarsi .

Cambiato il Consiglio abbiamo immediatamente posto il problema della revisione dello statuto e del regolamento, consapevoli delle difficoltà cui saremmo potuti incorrere.

Purtroppo per volontà di ‘Noi per Norcia’ sapete bene che non è stato possibile procedere. La gran parte delle richieste avanzate dall’ opposizione – prosegue – sono di ordine generale e si riferiscono a meri elenchi facilmente deducibili attraverso i servizi disponibilisecondo i nuovi criteri di fruizione della Pubblica Amministrazione.

Se dovessero aver bisogno di uno specifico atto, tutti i documenti sono a loro completa disposizione.

E’ però evidente – dice Valesini – che chiedere di fornire copia di migliaia di delibere o appalti, corrisponde a voler bloccare l’operatività degli uffici. Noi questo non possiamo consentirlo.

Non crediamo possa essere questo il contributo che una minoranza può dare all’amministrazione della città. Ad ogni buon contro il Segretario Comunale, su richiesta del Sindaco, ha inviato un’ulteriore nota a tutte le Posizioni Organizzative a tutela dell’azione dei singoli uffici e della totale trasparenza dell’ azione amministrativa.

Per quanto riguarda poi la richiesta relativa ai procedimenti giudiziari in atto, di cui è stato fornito l’elenco al gruppo Noi Per Norcia, si chiarisce che l’ Amministrazione deve necessariamente attenersi alle norme vigenti per la tutela delle persone coinvolte. Qualora poi – prosegue – ritenessero di voler discutere apertamente riguardo i procedimenti che interessano gli amministratori, siamo ovviamente disponibili a farlo, su specifica richiesta, in sede di Consiglio Comunale.

Peraltro simili argomenti sono stati già discussi in un Consiglio Comunale che si è svolto il 20 febbraio scorso su richiesta dei gruppi di minoranza, durante il quale abbiamo affrontato, ad esempio, le tematiche inerenti alla BCC e al Centro ‘Boeri’. Chiariti ulteriormente tali argomenti, auspichiamo di non dover più tornare su questi temi.

Cogliamo poi l’occasione per ribadire che la precedente Amministrazione così come l’attuale ha sempre tenuto corretti rapporti Istituzionali e di sana collaborazione sia con la Regione dell’ Umbria che con tutti gli Enti sovraordinati. Non si comprende dunque come si possa mettere sullo stesso piano un incontro politico con gli impegni istituzionali di un’Amministrazione. Giova infine rimarcare il rispetto per la dignità del ruolo istituzionale anche al Consigliere Angelini… ‘o chi per lui’… . Noi lo facciamo. Lo invitiamo a fare altrettanto”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
19 × 6 =