Viabilità per Castelluccio, a giorni ripresa lavori somma urgenza

Venerdì è in programma un sopralluogo da parte dei tecnici della Provincia e del Parco nazionale dei Sibillini per definire gli ultimi dettagli

A luglio riapre la strada da Arquata a Castelluccio di Norcia

Viabilità per Castelluccio, a giorni ripresa lavori somma urgenza NORCIA – “Entro pochi giorni riprenderanno i lavori di somma urgenza sulla strada provinciale 477 che collega Castelluccio a Norcia. Intanto si sta procedendo speditamente con la progettazione degli interventi di ripristino, compresi nel 1° stralcio  del ‘Programma degli interventi di ripristino della viabilità’, tra le priorità”.

È quanto dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Giuseppe Chianella, intervenendo in merito alla situazione dei lavori sulla strada per la frazione nursina di Castelluccio. “Nel Programma redatto da Anas, soggetto attuatore, e trasmesso il 16 febbraio – ricorda – sono previsti lavori di ripristino della viabilità regionale e provinciale danneggiata dal sisma, per un importo complessivo di circa 9,6 milioni di euro, il cui finanziamento è stato  già assentito  dal Dipartimento di Protezione Civile. Di questi, 4 milioni e mezzo di euro sono destinati ai primi interventi necessari per la riapertura al transito della Sp 477. Nel frattempo sono state individuate anche tutte le soluzioni per consentire l’attività agricola nella zona”.

Dopo la scossa del 24 agosto scorso “la strada – ricorda inoltre l’assessore Chianella – era già stata interrotta  al transito, a causa di diffusi fenomeni di caduta massi e di danneggiamenti della sede stradale, successivamente aggravatisi in conseguenza degli eventi sismici del 26  e del 30 ottobre.  La sede stradale è stata infatti interessata da numerosi e gravi scoscendimenti di valle, causati anche da cedimenti di muri di sostegno”.

“L’intenso lavoro compiuto in queste settimane – sottolinea – ha consentito la definizione degli  aspetti progettuali dell’intervento che verrà effettuato dalla Provincia di Perugia, proprietaria  della strada, anche alla luce degli aggravamenti prodotti dalla sequenza sismica. Infatti, è stato già predisposto il progetto della prima tratta per il quale si è svolta la Conferenza di servizi preliminare alle procedure di affidamento e sono stati così acquisiti i necessari pareri ed autorizzazioni. Per la seconda tratta, anch’essa progettata, è previsto l’avvio  della Conferenza di servizi nei prossimi giorni”.

“Per questa settimana – rende noto Chianella – è prevista la ripresa dei lavori di somma urgenza già affidati all’indomani del sisma del 24 agosto sospesi a causa dell’aggravamento determinato dalle successive scosse e delle abbondanti precipitazioni nevose, anche di alcune importanti slavine, che non hanno consentito all’impresa affidataria di proseguire nelle attività lavorative. Venerdì è in programma un sopralluogo da parte dei tecnici della Provincia e del Parco nazionale dei Sibillini per definire gli ultimi dettagli”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
16 − 1 =