Un Castello all’Orizzonte, prossimo appuntamento sabato 29 luglio

Oltre il concerto, per il prossimo fine settimana al borgo si potrà fruire anche della proposta della sezione "Cineclub"

 
Chiama o scrivi in redazione


Castello di Postignano

Un Castello all’Orizzonte, prossimo appuntamento sabato 29 luglio

POSTIGNANO – Nell’ambito della sesta edizione della manifestazione culturale “Un Castello all’Orizzonte” che si tiene al borgo restaurato di Postignano, sabato 29 luglio 2017, alle ore 18.30, nella Chiesa SS. Annunziata si terrà un concerto con il pianista Mariano BELLOPEDE e  il flautista Carmine MARIGLIANO.

Titolo dell’appuntamento è Di altri sguardi – racconti dal Mediterraneo” con musiche di musiche di Bellopede, Marigliano, Gismonti.

L’ingresso è gratuito.

Nato a Napoli nel 1983, Mariano Bellopede ha all’attivo diverse produzioni discografiche. Vanta collaborazioni importanti: Amii Stewart, Nicola Piovani, Vittorio Nocenzi (Banco Del Mutuo Soccorso) Demetrio Muniz (arrangiatore dei Buena Vista Social Club), Augusto Enriquez, Peppe Barra, Isa Danieli, Mariano Rigillo e Remo Girone. All’attività di concertista affianca quella di compositore, soprattutto per il teatro. Alcune sue composizioni sono state utilizzate come colonne sonore di documentari, trasmissioni tv e spot pubblicitari. Si è esibito in molti Festival e Rassegne di rilevanza nazionale, tra le quali: Ravello Festival, Pomigliano Jazz, Benevento Città Spettacolo, Leuciana Festival, Piazzolla International Award oltre che per emittenti radiofoniche RAI come  Radio 3 e Radio 2.

Attualmente sta portando in giro il suo ultimo progetto “Di altri sguardi – racconti dal Mediterraneo”. Carmine Marigliano si diploma in flauto con voto 10/10 e lode presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli. Segue corsi di perfezionamento con i Maestri di calibro internazionale. E’ vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali sia da solista che musica da camera. Numerosi sono i concerti tenuti in Italia e all’estero sia di musica classica che di musica jazz. Il suono del suo flauto è presente in più di 20 dischi di vari generi musicali: classica, jazz, pop, rock, samba, bossa nova.

Incide insieme al pianista Mariano Bellopede 2 cd, “Viaggio in duo” e “Secondo noi”. È docente di flauto presso il l’I.C “Amerigo Vespucci” di Monte di Procida.

********************************

Oltre il concerto, per il prossimo fine settimana al borgo si potrà fruire anche della proposta della sezione “Cineclub”, realizzato in collaborazione con l’Associazione LUMI.

venerdì 28 luglio prossimo, presso le Botteghe – Preci, alle 19, sarà proiettato il film LA GRANDE SCOMMESSA, regia di Adam McKay

“Un Castello all’Orizzonte” è con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e del Comune di Sellano.

********************************

Il borgo medievale di Postignano (o Castello di Postignano), frazione del Comune di Sellano, fu abbandonato negli anni ’60 ed è tornato a vivere grazie ad una attenta opera di restauro durata molti anni, a cura degli Architetti Gennaro Matacena e Matteo Scaramella.

CASTELLO DI POSTIGNANO HA RETTO PERFETTAMENTE E SENZA ALCUN DANNO ALLE SCOSSE DEL TERREMOTO CHE SONO AVVENUTE DA AGOSTO AD OTTOBRE 2016, GRAZIE ALLA QUALITÀ ANTISISMICA DEL RESTAURO.

  • E’ interamente vincolato dal Ministero dei Beni Culturali;
  • nel 2014, nell’ambito del Premio ‘La Fabbrica nel Paesaggio’, ha avuto l’attestato di merito dalle Federazioni italiane ed europee dei Club e Centri per l’UNESCO “come efficace interprete dei valori unescani per la salvaguardia e tutela del paesaggio e dell’ambiente”;
  • nel 2016, è entrato a far parte de “I Borghi più belli d’Italia” attraverso Sellano, il suo Comune, di cui è una delle gemme più preziose.

“Castello di Postignano come l’archetipo dei borghi collinari italiani”, così è stato definito dall’architetto americano Norman F. Carver Jr, tanto da riprodurre le imponenti case-torri del borgo, aggettanti l’una sull’altra, nella copertina del suo libro fotografico “Italian Hilltowns” pubblicato nel 1979.

Il borgo offre un’esperienza di turismo e di vita sostenibili, fatti di sostanza e di emozioni: sessanta case perfettamente restaurate nel rispetto dell’impianto medievale delle architetture, ma caratterizzate da tutte le risorse di una vivibilità moderna – un relais villaggio albergo 4 stelle – un ristorante/trattoria dove, la cucina semplice, l’attenzione alle tradizioni e alla qualità delle materie prime sono la sua filosofia – una caffetteria con  terrazza panoramica – un wine bar “Vini e Oli dell’Umbria” – un centro servizi – l’antica Chiesa della SS. Annunziata, oggi luogo di eventi culturali, artistici e di intrattenimento; qui i restauri hanno svelato affreschi di antica bellezza, tra i quali una Crocifissione del XV secolo apparsa dietro una parete crollata – una biblioteca – alcune botteghe artigiane – un centro benessere, la piscina, l’area all’aperto “Il giardino delle rose”.

INFO: tel. +39 0743 788911  – info@castellodipostignano.it – www.castellodipostignano.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*