Tanta paura a Castelluccio per due minori dispersi, ma poi arriva il Sasu e…

Tanta paura a Castelluccio per due minori dispersi, ma poi arriva il Sasu e...

da Matteo Moriconi
Tanta paura a Castelluccio per due minori dispersi, ma poi arriva il Sasu e… 
Alle 13:20 di oggi, il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) ha ricevuto la chiamata della centrale operativa del 118 dell’Umbria, che ha segnalato la richiesta di aiuto di una coppia di genitori che, durante un picnic nel Pian Grande di Castelluccio di Norcia, avevano perso le tracce dei due figli minori.

Una squadra del SASU di presidio a Castelluccio si è immediatamente portata nel punto indicato, nel frattempo, altre tre squadre sono partite da Spoleto, Perugia e Terni e sono stati allertati i Carabinieri del comando stazione di Norcia.

Dopo circa un quarto d’ora dalla chiamata, i minori hanno ritrovato la strada del ritorno e sono così stati sottoposti al primo accertamento sulle loro condizioni dagli operatori del SASU.

La presenza capillare del SASU

La presenza capillare del SASU sul territorio umbro, soprattutto nei periodi di maggiore affluenza turistica, consente di approntare con tempestività gli interventi, garantendo così sempre maggiore efficienza a beneficio delle persone frequentanti la montagna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*