Sagra della fojata e dell’attorta di Sellano entra nel vivo in Valnerina

a festa andrà avanti fino a lunedì 14 agosto in località Santa Maria dei container

 
Chiama o scrivi in redazione


Sagra dellSagra della fojata e dell’attorta di Sellano entra nel vivo in Valnerinaa fojata e dell’attorta di Sellano entra nel vivo
sagra della fojata e dell'attorta

 Sagra della fojata e dell’attorta di Sellano entra nel vivo in Valnerina

È nel vivo la 15esima edizione della Sagra della fojata e dell’attorta di Sellano che vede al centro della scena due piatti tipici del borgo situato nella Valnerina, la fojata e l’attorta appunto, il primo salato, farcito con verdure, uova e formaggio, l’altro dolce, fatto con pasta sfoglia, ripieno di mele, uva passa e frutta secca. Organizzata dalla Proloco di Sellano la festa andrà avanti fino a lunedì 14 agosto in località Santa Maria dei container e prevede, ogni sera, l’apertura degli stand gastronomici dalle 19.

© Protetto da Copyright DMCA

Nel menù, ad accompagnare le due preparazioni principali, anche tanti piatti della tradizione locale come primi al cinghiale in bianco, al castrato, al tartufo e alla boscaiola. E tra i secondi grigliata mista di maiale, agnello scottadito, lumache al sugo e spezzatino di cinghiale in bianco. In programma, poi, serate danzanti con orchestra dalle 21.30 (il 10 agosto ‘Matteo Tassi’; l’11 ‘Mariaelisa Bernardini’; il 12 ‘Vincenzi’; il 13 ‘Roberto Carpineti’; il 14 agosto ‘Renzo Biondi’) e uno spazio giovani con dj set e musica dal vivo ogni sera dalle 22.30 (il 10 agosto ‘Starlight fluo party – revival 70/80/90 happy music con dj Gamma’; l’11 ‘Tequila party – Animazione tequila girls con dj Roby Rocca; il 12 agosto ‘Saturday night party con dj Marco Brunini Bvoice; il 13 ‘Speciale festa delle donne, animazione maschile Reggaeton con dj Roby Rocca; il 14 agosto ‘Closing Party in compagnia di Dream sound service party dj).

“La Sagra della fojata e dell’attorta – ha dichiarato il presidente della pro loco Marco Simoni – è ormai un evento consolidato nel territorio e rappresenta un’occasione importante di socialità per la nostra piccola comunità. Nonostante il terremoto che ha colpito le nostre zone ci siamo compattati ancora di più e abbiamo deciso di continuare con maggior determinazione a promuovere e valorizzare la cittadina in ambito turistico e culturale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*