Monteleone di Spoleto. La dott.Ssa Lida Mulo, medico di medicina generale, va in pensione

La gratitudine della sindaca e dei cittadini per il lavoro svolto

Monteleone di Spoleto. La dott.Ssa Lida Mulo, va in pensione

Monteleone di Spoleto. La dott.Ssa Lida Mulo, medico di medicina generale, va in pensione

La passione per il proprio lavoro rende la propria vita e quella degli altri migliore, in particolare se sei un medico. Va oggi in pensione la dott.ssa Lida Mulo medico condotto di Monteleone di Spoleto, Lei straniera di Tirana e donna, arriva tra i monti della Valnerina tra l’indifferenza e lo scetticismo degli abitanti, ma con professionalità, amore e dedizione conquista la popolazione. Una storia di integrazione che oggi ha portato la sindaca del piccolo comune a voler raccontare la dottoressa Mulo e il suo passaggio da exstacomunitaria a cittadina di Monteleone di Spoleto.

“Che bagaglio di ricordi che abbiamo in condivisione con la dott.ssa Lida Mulo! Oggi medico e membro attivo e insostituibile della comunità e amata da tutti, ma non è stato sempre così. Quando è arrivata a Monteleone di Spoleto nel 2000 aveva capelli rossi e accento straniero e nonostante la specializzata a Roma in psichiatria è stata accolta nei corridoi dell’ASL Valnerina nell’indifferenza di tutti. Io mi sono fermata ad ascoltarla e subito ho capito la sua empatia e il suo talento, così le ho proposto di fare la domanda per le Guardie Mediche. E siccome un altro Medico di Norcia aveva bisogno di un sostituto per qualche settimana, l’ho fatto contattare.

Da subito , ma non senza difficoltà, ha iniziato la sua missione di Medico nell’aspra Valnerina , facendo turni di notte tra Monteleone di Spoleto, Cascia, Norcia, Cerreto, Piedipaterno, Scheggino, e dove c’era bisogno. Donna, Medico ed anche Straniera! La professione è stata tutta in salita. Tuttavia la sua tenacia, serietà, professionalità e saggezza con gli anni hanno fatto sì che gli apprezzamenti seguissero i successi delle sue cure.

Amata e stimata dai colleghi è stata il sostituto un po’ di tutti, fino ad arrivare alla conquista della zona carente pubblicata per il comune di Monteleone di Spoleto dove, nel 2007, ha iniziato l’avventura di Medico condotto. La sua disponibilità senza orari e la pazienza l’hanno fatta entrare piano piano nelle vite di tutti. Avere Lida come medico residente nel comune di Monteleone di Spoleto – conclude la sindaca di Monteleone di Spoleto – ha fatto la differenza e tutta la comunità ti è grata, perché oltre la tua professione, hai portato con te cultura, umanità, e tanto spirito di sacrificio di cui tutti hanno beneficiato. Oggi ti vogliamo tutti bene e sarai il faro per il nuovo medico che starà nel nostro comune. Ti auguriamo buona pensione ma conoscendoti, sapendo che sei instancabile, sappiamo che la tua missione di Medico non finirà mai”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*