Sequestro dei parcheggi a Castelluccio, l’appello di Confcommercio Valnerina

Subito soluzioni per salvare la stagione turistica e le imprese

 
Chiama o scrivi in redazione


Certificato di Eccellenza da TripAdvisor per la Valnerina

Sequestro dei parcheggi a Castelluccio, l’appello di Confcommercio Valnerina “In piena stagione turistica, il sequesto dei parcheggi di Castelluccio rischia di provocare danni irreparabili alle imprese del territorio. Chiediamo alle autorità di trovare subito soluzioni alternative, che consentano comunque ai turisti di raggiungere il piccolo centro, usufruire dei servizi messi a disposizione delle imprese, godere del contesto naturale unico che il territorio è in grado di offrire”. Fabio Brandimarte, presidente della Confcommercio della Valnerina scende in campo sul tema oggi di strettissima attualità del sequestro dei parcheggi per auto e camper di Pian Grande e di Pian Perduto.

“Comprendiamo e condividiamo le preoccupazioni e i disagi delle imprese di Castelluccio e dei dintorni – aggiunge il presidente della Confcommercio della Valnerina – e proprio per questo non possiamo non chiedere interventi che, anche nell’immediato, rappresentino una soluzione percorribile, affinché il territorio non sia considerato off limits dai turisti che lo vorrebbero visitare.

Siamo molto preoccupati anche perché tale situazione si ripercuote sicuramente su tutto il territorio del Parco – compreso Norcia, Visso e così via – con grave ricaduta occupazionale su tutto l’indotto. Confcommercio chiede quindi un tavolo di confronto urgente, con soggetti che conoscono il territorio e i problemi non sulla carta, ma di persona”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*