Giorno della Memoria, ricordare perché non si ripetano queste atrocità

 
Chiama o scrivi in redazione


Giorno della Memoria, ricordare perché non si ripetano queste atrocità

Giorno della Memoria, ricordare perché non si ripetano queste atrocità

“E’ un dovere ricordare quello che è accaduto e dove può arrivare l’efferatezza dell’uomo per far sì che non possa ripetersi mai più” dice l’ Assessore alle Politiche Sociali e Cultuali del Comune di Norcia, Giuseppina Perla in occasione della Giornata della Memoria.

“Ascoltare le testimonianze di chi ha vissuto quei momenti, può essere un modo per tenere viva la memoria, così come attingere alla ormai vasta filmografia storica sul tema che può attrarre in particolar modo i giovani”.

Oltre i celebri film come ‘Schindler’s List’ e ‘Storia di una ladra di libri’ l’Assessore consiglia la visione del film animato ‘La stella di Andra e Tati’, primo cartoon che parla della Shoa attraverso la storia vera di due sorelle ebree italiane di Fiume, Alessandra e Tatiana Bucci, deportate ad Auschwitz, che riuscirono a salvarsi solo perché erroneamente scambiate per gemelle.

“E’ ancora forte il ricordo e l’emozione di due anni fa quando per la prima volta, insieme alle città di Subiaco e Cassino, portammo la fiaccola benedettina nei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau – ricorda Perla -. Un gesto forte, quello di portare la luce di Benedetto – prosegue – che mette al centro della vita l’essere umano e la sua dignità. I nostri giovani sappiano alimentare questa luce per non dimenticare e fare in modo quindi che non si verifichino mai simili atrocità” ha concluso Perla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*