Con una lettera alle istituzioni il comitato rinascia Norcia chiede chiarimenti

 
Chiama o scrivi in redazione


Con una lettera alle istituzioni il comitato rinascia Norcia chiede chiarimenti

Con una lettera alle istituzioni il comitato rinascia Norcia chiede chiarimenti

Con una lettera alle istituzioni il comitato rinascia Norcia chiede chiarimenti

  • Il Comitato Rinascita Norcia è particolarmente preoccupato per come sta procedendo, nel nostro comune, la ricostruzione delle opere pubbliche, delle chiese e dei monumenti.
© Protetto da Copyright DMCA

Per l’Ospedale, le Scuole, le Palestre, la Casa di Riposo, il Castello del Vignola, il Palazzo Comunale, il Teatro, le Mura Urbiche, la Biblioteca, i centri di aggregazione e per tanti altri monumenti e chiese, non si conoscono né i progetti né la data inizio lavori.

Per questo motivo, tramite una lettera, abbiamo richiesto chiarimenti in merito alle istituzioni competenti, Comune di Norcia, Provincia di Perugia e Regione dell’Umbria. Constatiamo con amarezza che l’unica opera pubblica portata a termine dopo quasi 5 anni dal sisma, è stata realizza con il contributo determinante della Fondazione Cucinelli, che ringraziamo di cuore.

Questa constatazione però certifica ad oggi il fallimento dell’attività di ricostruzione da parte delle istituzioni pubbliche competenti, avvalorato ancor di più dal recente annuncio di un altro intervento privato, di ENI, nella ricostruzione della Basilica di San Benedetto, I ritardi sono evidenti, nonostante la pregevole attività dell’ultimo Commissario, che ha messo a disposizione ulteriori fondi, normativa idonea, organizzazione adeguata e mostrata sensibilità, unico soggetto istituzionale, nei confronti dei comitati dei cittadini.

Preoccupazione che ci porta anche a chiedere agli organi di stampa e di informazione, di ascoltare anche “le campane fuori dal coro” al fine di diffondere un quadro completo delle situazioni e fornire un’informazione che corrisponda il più possibile alla realtà, senza distrazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*