Estetica del Nero nell’Arte Contemporanea, a Scheggino Cromo Nero

rimarrà in programma fino all’1 Maggio 2017

Estetica del Nero nell’Arte Contemporanea, a Scheggino Cromo Nero
scheggino – Sabato 22 Aprile 2017, alle ore 17, presso “Sala Polivalente” (Scheggino – Perugia),  nell’ambito della mostra “CromoNero”, a cura di Graziano Marini, è indetta la Conferenza sul tema “Estetica del Nero nell’Arte Contemporanea”, con l’introduzione di Graziano Marini (curatore di eventi artistici e Artista) e gli interventi del critico d’arte Pino Bonanno (“Il quadrato nero” di Kazimir Malevic) e della storica dell’arte Francesca Boncompagni

(Estetica del Nero nell’arte contemporanea del ‘900 umbro)

 “CromoNero” è un evento espositivo in corso nel gradevole e pregiato borgo medievale di Scheggino (Pg). Esso rimarrà in programma fino all’1 Maggio 2017, per poi essere programmato in altri centri espositivi in Italia e all’estero. La mostra ha avuto una grande rilevanza estetica, in cui sono stati coinvolti 35 artisti di notevoli meriti internazionali.

La decisione di realizzare tale progetto espositivo ha presupposto una particolare sensibilità a far sì che il Nero fosse sentito come riferimento importante per ogni azione creativa d’arte visiva, sia essa espressa attraverso la pittura e sia attraverso la scultura.

Per dare senso compiuto al progetto “CromoNero” in cui, fra l’altro, vede esposte opere significative di artisti storicizzati come Afro, Giulio Turcato, Emilio Vedova, Eugéne Ionesco, Pino Spagnulo, Piero Dorazio, assieme alle qualificate presenze dell’attualità artistica italiana

di Franco Venanti, Graziano Marini, Tommaso Cascella, Bruno Ceccobelli, Gianni Asdrubali, Virginia Ryan, Paul Wiedmer e altri ancora, si è voluto organizzare la suddetta conferenza la quale desse la possibilità di approfondire la tematica del “Nero” nell’estetica dell’arte contemporanea.

 Nell’arte il bianco e il nero, sono colori-non colori, per molti versi sopportati, altre volte ossessivamente analizzati. Hanno la capacità di contenere tra loro l’intero universo, come il senso dell’infinito. Sappiamo che, soprattutto il nero, corrisponde alla schematizzazione cromatica delle prime domande che l’uomo si è posto, in quanto assorbe, non respinge, attrae.

È il colore del mistero.L’artista, rabdomante risoluto, è sempre alle prese con la sostanza che questo colore comporta, vi cerca lo spirito interno, lo percuote, lo interroga incessantemente fino a sentire le sue voci più soffocate e con l’abilità adeguata del minatore ne coglie tutta la raffinata valenza cromatica. Dopo averlo bene esplorato, lo affida alla visione dei più curiosi e più attenti visitatori dell’animo umano i quali sapranno leggervi messaggi chiaramente espressi, ma anche tutte le fratture, le derive, gli enigmi che racchiude.

  1. Inaugurazione:  Sabato 22 Aprile 2017, ore 17, 00
  2. Sede dellaq Conferenza: “Sala Polivalente” (Scheggino – Perugia)

Durata della Conferenza:  dalle ore 17 alle ore 19,30  

 Curatori della Conferenza:  Graziano Marini, Pino Bonanno, Franco Profili, Francesca Boncompagni

 Segreteria Organizzativa:  E20 Gaia – e-mal: info@artfarmgaia.it –  tel.+39.347.3652984                

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*