Pronto intervento gioco, villaggio dello sport a Norcia

Pronto intervento gioco, villaggio dello sport a Norcia

NORCIA – Così com’era accaduto a settembre, il Villaggio dello Sport si è confermata una festa, una festa sportiva dedicata ai bambini e ragazzi. Tante le attrazioni e le attività in cui i partecipanti hanno ancora una volta potuto cimentarsi. Domenica 8 aprile, i battenti hanno aperto molto presto e fin dalle 9 del mattino si è cominciato a giocare a calcio, pallavolo e basket, oppure ci si è potuti divertire con il calcio balilla umano o, perché no, fare un salto in bicicletta per una gimkana ciclistica; senza dimenticare i gonfiabili, e i campi da minivolley allestiti per i più piccini. Il tutto è proseguito fino alle 17 del pomeriggio.

Il bel tempo che ha baciato la giornata e la partecipazione degli alunni delle scuole di Norcia, che hanno risposto più che positivamente all’invito rivolto loro dal Csi di Perugia, hanno fatto sì che piazza San Benedetto, purtroppo ancora duramente sfregiata di segni del terremoto, si trasformasse in un luogo colmo di grida di gioco, schiamazzi di bambini, insomma in un posto di colmo di vita, gioia e divertimento.

Alle 17 è stata poi la volta della cerimonia di chiusura del progetto “Pronto Intervento Gioco”. Un’attività con cui il Csi di Perugia ha voluto dare una risposta concreta ai bisogni di una terra ferita, come quella di Norcia nel post terremoto.

Leggi anche: Il Villaggio dello sport, giornata conclusiva progetto, Pronto intervento gioco

Grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, per praticamente tutta la durata dell’anno scolastico animatori e formatori sportivi del Csi hanno portato non solo lo sport nelle scuole, ma anche, se possibile, un soffio di normalità e serenità in luoghi dove essa andava ritrovata. Tanti gli ospiti che si sono succeduti sul palco montato al centro di piazza San Benedetto.

“È per me una gioia aver fatto questo percorso, siamo partiti ad ottobre con un progetto e una sfida importante – ha spiegato il presidente del Csi di Perugia, Claudio Banditelli – volevamo dare un qualcosa di nostro a questo territorio, non solo una vicinanza a parole o un semplice contributo. Volevamo esserci personalmente, con i nostri operatori, con la nostra proposta educativa e sportiva. Volevamo stare vicino ai ragazzi di Norcia, che hanno comunque subito qualcosa che si porteranno dentro per tanto.

La nostra volontà si è trasformata nel progetto:
“Pronto Intervento Gioco” e in questa bellissima giornata di sport in piazza, che ha bissato quella iniziale di settembre. Questa avventura però non finisce oggi, perché i ragazzi ci hanno chiesto di rimanere ancora e noi lo faremo prolungando il progetto fino alla fine di maggio”.

È stata poi la volta del vice sindaco di Norcia: Pierluigi Altavilla e del vice presidente del Coni Regionale: Moreno Rosati, i quali a voce unanime hanno ribadito quanto siano importanti attività come questa per far sì che una cittadinanza, e in particolare i giovani, possano tornare a fare sport, a stare insieme e socializzare, in una parola, possano tornare alla normalità.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*