Pd, case Ater, memoria corta dell’Amministrazione Alemanno

on ha sentito un leggero imbarazzo nel tagliare quel nastro?

Pd, case Ater, memoria corta dell’Amministrazione Alemanno

Fa un certo effetto vedere il Sindaco di Norcia Nicola Alemanno a fianco della Presidente della Regione Catiuscia Marini e del Presidente dell’Ater Umbria Alessandro Almadori, consegnare 10 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, case “vere”, come ha sottolineato la Presidente Marini, ad altrettante famiglie nursine le cui abitazioni sono inagibili.

Fa un certo effetto perché, se fosse stato per lui, questi alloggi, costruiti secondo le più recenti norme antisismiche, non sarebbero mai stati realizzati.

La vicenda parte da lontano e vale la pena ricordarla brevemente. Nel 2007, nel pieno del primo mandato dell’Amministrazione Alemanno, furono i finanziamenti previsti dal POA 2006 per la realizzazione di 10 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, motivando ciò con l’assenza di aree disponibili.

Si propose alternativamente di utilizzare i fondi per la ristrutturazione di alloggi comunali ubicati nelle frazioni, allo scopo, si disse allora, di ripopolarle. Ciò suscitò le proteste, sacrosante, dell’allora Vice Sindaco ed Assessore Alberto Canali che si vide per tutta risposta revocare da Alemanno tutte le deleghe.

Si aprì quindi la crisi politica della Giunta Alemanno che l’avrebbe poi condotta alla crisi e al successivo commissariamento nell’Aprile del 2008.

La successiva Amministrazione Stefanelli, già nel primo periodo del mandato, cercò caparbiamente di trovare una soluzione per evitare di nuovo la perdita dei finanziamenti per i 10 alloggi popolari e grazie alla collaborazione con i funzionari municipali, venne individuata l’area ( quella che prima non c’era … ) e dato via all’iter amministrativo per la realizzazione delle costruzioni, nonostante l’opposizione capeggiata da Alemanno fece di tutto per ostacolare l’opera paventando persino rischi di dissesto idrogeologico dell’area, puntualmente smentiti da tutte le relazioni tecniche propedeutiche al progetto.

A dispetto di ciò gli edifici sono stati finalmente ultimati ed è con grande piacere che salutiamo la consegna dei 10 alloggi e ci uniamo ai ringraziamenti e agli elogi che la Presidente Marini ha espresso nei confronti dell’Ater.

La domanda che rivolgiamo al nostro Sindaco è : non ha sentito un leggero imbarazzo nel tagliare quel nastro ?

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*