Piano per l’informatica nella P.A., seminario a Villa Umbra sulle linee guida

Villa Umbra

Piano per l’informatica nella P.A., seminario a Villa Umbra sulle linee guida
PERUGIA – “Per un’Amministrazione digitale diventa sempre più importante l’approvvigionamento di beni e servizi informatici al fine di fornire prestazioni online a cittadini ed imprese, di digitalizzare documenti ed archivi. Servono software, hardware, cloud, operatori qualificati. L’Amministrazione deve ormai, quotidianamente, districarsi tra nuovi contratti, che sono peculiari rispetto a quelli tradizionalmente stipulati, vincoli normativi, ad esempio della Legge di stabilità, deve seguire il Piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione 2017 – 2019”.

Con queste parole Ernesto Belisario, esperto di diritto delle tecnologie, membro del Team OGP, Open Government Partnership, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, ha aperto stamani, a Villa Umbra, il corso intitolato “Il Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2017-2019. I contratti per l’acquisizione di beni e servizi informatici” promosso dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

Il Piano triennale per l’informatica nella P.A.

Il corso ha registrato circa cento iscritti tra dirigenti e responsabili dei Sistemi Informativi di Amministrazioni, Aziende Pubbliche ed Istituti scolastici, provenienti anche da fuori regione. “La giornata formativa – ha affermato Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica – rientra tra le competenze della Scuola in ambito di promozione dell’innovazione tecnologica, delle competenze digitali, della società dell’informazione e della conoscenza”.

Il sistema informativo della Pubblica Amministrazione

Al centro del seminario: le nuove prassi operative informatiche introdotte dal Codice dell’Amministrazione Digitale e le linee operative di sviluppo del sistema informativo della Pubblica Amministrazione, definite attraverso il “Piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione 2017-2019”, riguardanti anche gli investimenti ICT. Approfondite, inoltre, le principali scadenze e gli adempimenti previsti per gli Enti pubblici, con particolare attenzione alla riduzione della spesa per l’approvvigionamento di beni e servizi informatici e alle disposizioni applicabili ai diversi contratti.

“Il Piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione – ha sottolineato l’avvocato Belisario – è il documento strategico che dovrebbe guidare tutti gli investimenti e le priorità della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione nel rispetto della normativa, Codice dell’Amministrazione digitale”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*