Famiglia e minori, al via domani a Villa Umbra il progetto interistituzionale

Villa Umbra

Famiglia e minori, al via domani a Villa Umbra il progetto interistituzionale
PERUGIA – Si apre domani, mercoledì 13 settembre, a Villa Umbra il progetto formativo “La tutela dei minori nel rapporto tra sistema sociale, socio-sanitario, sanitario e giustizia“, percorso interistituzionale inserito dalla Regione Umbria nel Piano formativo sociosanitario regionale 2016 ed affidato per la realizzazione alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

Progetto a tutela dei minori

Obiettivo generale del progetto formativo è quello di creare le condizioni affinché i professionisti dei sistemi sociale, socio-sanitario, sanitario e giustizia possano confrontarsi, condividere e adottare linguaggio e prassi di lavoro comuni nell’ambito della tutela del minore, e più in particolare nella valutazione della competenza genitoriale. Il progetto formativo prevede un seminario iniziale, un percorso formativo strutturato all’interno di un “Cantiere” ed un seminario finale.

Tavolo integrato di confronto permanente su Famiglia e Minori

Il percorso formativo è nato nell’ambito del “Tavolo integrato di confronto permanente su Famiglia e Minori“, attivato dal Presidente della Corte d’Appello di Perugia nel settembre del 2016. Il Tavolo è composto da delegati dei seguenti organismi: Corte di Appello di Perugia, Tribunale di Perugia, Tribunale di Terni, Tribunale per i Minorenni dell’Umbria, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni, Regione Umbria – Direzione Salute, Welfare, Usl Umbria 1, Usl Umbria 2, Ordine degli Assistenti Sociali dell’Umbria, Ordine degli Avvocati di Perugia, Ordine degli Psicologi dell’Umbria.

Domani l’avvio del progetto con l’Assessore regionale Barberini

Il seminario d’avvio, su “La valutazione delle competenze genitoriali nella tutela del minore“, si terrà a partire dalle ore 9 nella sede della Scuola umbra di amministrazione Pubblica e registra oltre 150 adesioni. Dopo i saluti istituzionali di Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola, i lavori saranno aperti da Luca Barberini, assessore regionale Salute e welfare, e da Claudia Matteini, magistrato coordinatore del Tavolo interistituzionale Minori e Famiglia. Seguiranno nel corso della mattinata approfondimenti a cura di Melita Cavallo, magistrato e presidente emerito del Tribunale dei Minori di Roma, di Maria Giovanna Ruo, avvocato e presidente Associazione Cammino, di Teresa Bertotti, docente presso l’Università Bicocca di Milano, di Dino Mazzei, psicologo-psicoterapeuta e direttore dell’Istituto di terapia familiare di Siena. Nel pomeriggio si terrà una tavola rotonda sul tema “La tutela dei minori nel rapporto tra sistemi in Umbria. Riflessioni sugli attuali assetti operativi ed organizzativi e sulle necessità di trasformazione”.

“Cantiere” di lavoro fino a dicembre e seminario finale

Il “Cantiere” proseguirà e si svilupperà su due dimensioni correlate: clinica ed organizzativa, nell’arco di 6 giornate, da ottobre a dicembre. Saranno approfonditi i seguenti temi: Avvio del percorso di tutela del minore; Definizione, condivisione e chiarificazione degli obiettivi del provvedimento giurisdizionale a tutela; Definizione degli esiti, restituzione dei percorsi e condivisione tra i Servizi. Docenti del Cantiere: Riccardo Romiti, metodologo e Dino Mazzei, psicologo-psicoterapeuta e Direttore dell’Istituto di Terapia Familiare di Siena. La partecipazione al corso è a titolo gratuito essendo l’attività finanziata nell’ambito del Piano formativo regionale. Obiettivo del Cantiere è produrre documenti che potranno costituire linee guida.

Il seminario finale, previsto a gennaio 2018, si terrà a Terni e sarà finalizzato alla presentazione dei risultati raggiunti durante il “Cantiere”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*