Solidarietà e sisma, “Siamo l’Italia che balla”, a Cascia donati oltre 10 mila euro

Questi spazi saranno allestiti uno ad Avendita di Cascia (che ospiterà 60 persone) e un altro a Cascia, per 48 persone

Madre Maria Teresa Fasce, a Cascia il 20esimo anniversario della beatificazione

Solidarietà e sisma, “Siamo l’Italia che balla”, a Cascia donati oltre 10 mila euro CASCIA – 10.408 euro donati al Comune di Cascia: a tanto ammonta la cifra destinata al territorio di Santa Rita frutto del ricavato della serata di solidarietà tenuta al teatro Lyrick di Assisi, con lo spettacolo “Siamo l’Italia che balla” dell’omonima associazione nata dall’unione dei noti management Franco Bagutti, Pescatore & Pacini aziende leader nella produzione e distribuzione di orchestre a livello italiano. Sul palco si è esibita l’orchestra di Omar Lambertini al gran completo accompagnata dalle performances di Gianmarco Bagutti insieme ai suoi cantanti, Matteo Tarantino, Marianna Lanteri, Daniele Tarantino, Pietro Galassi, Roberto Polisano, Rossella Ferrari & i Casanova. “Si è trattato di un gesto di grande solidarietà – ha commentato il sindaco di Cascia Gino Emili -, che dà la forza per superare le innumerevoli problematiche che stiamo vivendo. Dopo 45 giorni – ha proseguito il primo cittadino – è stata la prima serata diversa, in cui ci sono stati momenti gioiosi e di spensieratezza”.

Riguardo alla cifra Emili ha spiegato che verrà utilizzata per la scuola, in cui allo stato attuale le lezioni vengono svolte in forma ridotta in attesa che venga realizzato il modulo per la materna (ora lo spazio viene condiviso con gli studente delle medie). Per quanto riguarda la situazione aggiornata, si stanno realizzando le piazzole per i moduli abitativi da parte del Genio militare. Questi spazi saranno allestiti uno ad Avendita di Cascia (che ospiterà 60 persone) e un altro a Cascia, per 48 persone. Ancora vi sono abitanti che alloggiano nelle strutture ricettive e proprio nella giornata odierna facevano rientro le suore che se ne erano andate all’indomani del sisma.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*