Gelo e neve in Umbria, maggiore attenzione per casette post sisma

Tra Norcia e Cascia sono una trentina gli operatori allertati e pronti a mettersi alla guida dei mezzi spazzaneve

Neve arrivata in gran parte dell’Umbria, crescono disagi in zone terremotate

Gelo e neve in Umbria, maggiore attenzione per casette post sisma

NORCIA – Le casette degli sfollati del sisma di Norcia, Cascia e Preci saranno le osservate speciali per l’arrivo dell’ondata di gelo e neve attesa tra domenica e lunedì. “Nella riunione del Centro operativo nazionale abbiamo predisposto il piano per intervenire tempestivamente, se dovesse servire, in tutta l’Umbria, riservando un’attenzione particolare alle aree terremotate”, ha spiegato il responsabile della Protezione civile umbra, Alfiero Moretti.

“Abbiamo pre-allertato decine e decine di uomini – ha aggiunto -, per l’intervento di spazzatura neve sulle strade e per le Soluzione abitative di emergenza qualora si dovessero verificare problemi a causa delle basse temperature”.

“Il grande freddo a noi non fa paura perché siamo abituati, ma non c’è dubbio che per le Sae sarà una sorta di test. In particolare per le caldaie e gli impianti idraulici, ma abbiamo predisposto tutto per monitorare la situazione ed eventualmente intervenire”, ha detto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Concetto che viene ribadito anche da Mario De Carolis, il primo sindaco di Cascia.

I sindaci delle due città sul fronte viabilità non si dicono preoccupati. “Abbiamo i nostri piani neve – hanno sottolineato Alemanno e De Carolis – che prevedono un servizio capillare sia nei capoluoghi sia nelle frazioni”.

Tra Norcia e Cascia sono una trentina gli operatori allertati e pronti a mettersi alla guida dei mezzi spazzaneve. Ai piani dei Comuni si aggiungeranno quelli previsti da Anas e Provincia di Perugia. Per quanto riguarda l’eventuale chiusura delle scuole, sia Alemanno sia De Carolis attenderanno domani pomeriggio per decidere, quando l’evoluzione meteo sarà ormai delineata.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*