Diocesi Spoleto-Norcia, al via la Settimana Santa

Domenica 29 marzo si avvia la Settimana Santa nella quale i cristiani ricordano e celebrano gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù, in modo particolare la sua passione, morte e resurrezione.
Il primo impegno diocesano è la Festa dei Giovani che si terrà sabato 28 marzo, vigilia delle Palme, a partire dalle 16.00 a Spoleto, in Piazza della Signoria. Il tema scelto è: “Scatenate la gioia”. Sarà presente l’arcivescovo mons. Renato Boccardo.
Domenica 29 marzo, è la Domenica delle Palme, giorno in cui si ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme in sella ad un asino, osannato dalla folla che lo salutava agitando rami di palma. L’Arcivescovo benedirà i ramoscelli di ulivi alle 11.30 in Piazza Duomo a Spoleto e, a seguire, presiederà il solenne pontificale in Cattedrale. Nel pomeriggio, a Cannaiola di Trevi, mons. Boccardo incontrerà i fidanzati che in questo anno pastorale 2014-2015 hanno partecipato o stanno ancora partecipando ai percorsi di preparazione al matrimonio.
Lunedì 30 marzo, Lunedì Santo: la liturgia conduce nella calma atmosfera di Betània, in casa degli amici Marta, Maria e Lazzaro, presso i quali Gesù, per l’ultima volta, va a cercare un po’ di ristoro fisico e morale. Alle 21.00 nella Cattedrale di Spoleto il Presule presiederà un momento di preghiera con le famiglie.
Martedì 31 marzo, Martedì Santo: la passione di Cristo
è pegno sicuro di gloria e insieme ammaestramento di pazienza.
Questa giornata è dedicata alle persone sofferenti nel corpo. Alle 15.30, infatti, nella Cattedrale di Spoleto mons. Boccardo presiederà la Messa e amministrerà il sacramento dell’Unzione degli Infermi ad un gruppo di persone della Pievania di S. Maria.
Mercoledì 1° aprile, Mercoledì Santo: è il giorno della Messa Crismale che l’Arcivescovo, insieme a tutti i presbiteri della Diocesi, presiederà nella Cattedrale di Spoleto alle 18.00. Verranno benedetti e consacrati gli olii che accompagnano la vita cristiana: l’olio dei catecumeni, che segna quanti ricevono il Battesimo: l’olio degli infermi, con il quale si ungono i malati ed i sofferenti; il sacro Crisma, con il quale il cristiano viene consacrato nei sacramenti del Battesimo, della Confermazione e del Sacerdozio.

Giovedì 2 aprile, Giovedì Santo: si ricorda l’istituzione dell’Eucaristia attraverso la Messa in Coena Domini. Questa celebrazione – in cui si ripete anche il gesto della lavanda dei piedi, che riassume tutta la vita di Gesù, il quale “non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti” – l’Arcivescovo la presiederà alle 18.00 nella Cattedrale di Spoleto. Seguirà l’adorazione eucaristica fino alla mezzanotte animata dalle parrocchie della Pievani di S. Maria.

Venerdì 3 aprile, Venerdì Santo: si commemora la passione e crocifissione di Gesù. Alle 18.00 mons. Boccardo presiederà nella Cattedrale di Spoleto l’Azione Liturgica della Passione del Signore, mentre alle 21.00 la Via Crucis cittadina dalla chiesa di S. Gregorio al Duomo.
Sabato 4 aprile, Sabato Santo: in questo giorno predomina il silenzio, il raccoglimento e la meditazione per Gesù che giace nel sepolcro. Alle 22.30 nella Cattedrale di Spoleto l’Arcivescovo presiederà la Veglia Pasquale.

Domenica 5 aprile, Pasqua di Resurrezione: è il culmine della Settimana Santa, è la più grande solennità per il mondo cristiano, è la dimostrazione massima della divinità di Gesù. Tre le celebrazione che in questo giorno mons. Boccardo presiederà: alle 9.00 presso l’Hospice “La Torre sul Colle” di Spoleto; alle 11.30 nella Cattedrale di Spoleto; alle 18.30 nella Concattedrale di S. Maria a Norcia.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*